Rivestimento con silicone delle etichette autoadesive

Soluzione individuale per l’alimentazione di materiale di un impianto di laminazione

Abbiamo a che fare ogni giorno con le etichette autoadesive e gli adesivi. Le troviamo sui vasetti e sulle bottiglie degli alimenti e dei medicinali o le incolliamo per personalizzare le nostre cose. Nella produzione, le etichette devono essere dotate di un rivestimento di silicone. DOPAG ha costruito una soluzione individuale per la lavorazione del silicone per un produttore statunitense attivo in tutto il mondo.

Le etichette autoadesive funzionano in modo molto semplice per l’utilizzatore finale, ma sono molto complesse da produrre. L’etichetta o la carta di supporto dell’adesivo deve essere ricoperta da un sottile strato di silicone. Per questa operazione sono usati dei grandi impianti di rivestimento, come ad esempio quello usato da un produttore leader mondiale di etichette autoadesive e sistemi di etichettatura negli USA. Presso una delle sedi produttive, DOPAG ha installato il sistema di dosaggio e miscelazione coatingmix, che costituisce il cuore dell’intero impianto di rivestimento, dato che garantisce un’alimentazione di materiale continua.

Dosaggio flessibile e affidabile 

L’impianto di dosaggio e miscelazione coatingmix è stato progettato dagli esperti DOPAG per soddisfare perfettamente i requisiti dell’applicazione. Lavora un totale di sei componenti, tra cui due diversi polimeri, tra i quali il cliente ha la possibilità di scegliere. A questi si aggiungono additivo a rilascio controllato, catalizzatore, inibitore e reticolante. Questo significa che cinque componenti devono essere lavorati sempre con la massima precisione. Ogni singolo componente viene in primo luogo dosato e, quindi, convogliato in un miscelatore per mini-lotti tramite valvole di riduzione della pressione del materiale, contatori volumetrici e valvole di scarico. Viene prodotto un silicone auto-distaccante, con il quale viene rivestita la carta. La portata raggiunge i 3 l/minuto, pari a 6,6 libbre/minuto.

Per mezzo di una pompa, il materiale viene quindi convogliato in un apposito serbatoio, mantenuto sempre al livello di riempimento. Lungo il serbatoio scorre un rullo dell’impianto di rivestimento, tramite il quale il silicone viene applicato sulla carta. Per fare in modo che questo avvenga in modo affidabile viene impiegato un sensore del livello di riempimento, che controlla continuamente il livello del materiale nel rullo di laminazione e fa in modo che nel serbatoio si trovi la quantità di materiale giusta. L’alimentazione dei componenti avviene direttamente dai recipienti originali. Questo accelera il processo di rabbocco, mentre la lavorazione indipendente dei singoli componenti garantisce un’alimentazione continua.

Il monitoraggio dei processi assicura un’alta qualità 

Un ulteriore requisito del cliente era inoltre che la pressione del materiale per i singoli componenti fosse monitorata esattamente in ogni singolo passo del processo e che i valori venissero trasmessi al software del cliente. Nel complesso, coatingmix di DOPAG dispone di un’alta capacità per la registrazione di tutti i processi dell’impianto. L’utilizzatore può quindi monitorare continuamente tutti i dati improntati e garantire un’alta sicurezza dei processi e un’elevata qualità del prodotto finito.

Le prestazioni di coatingmix in breve:

  • Possibilità di creare, salvare e richiamare in modo flessibile oltre 100 varianti di ricette diverse per il rivestimento con silicone.
  • Registrazione di tutti i processi dell’impianto
  • Alta precisione di dosaggio (scarto massimo < 0,5%)
  • Compatibilità con tutti gli impianti di rivestimento
  • Semplice installazione e integrazione nei sistemi di impianti esistenti
  • Sviluppato per le massime velocità di rivestimento (da 200 m/minuito a > 1.000 m/minuto)
  • Trovate maggiori informazioni sulla pagina del prodotto del sistema di dosaggio a pistone DOPAG 
  • coatingmix